Disturbi dell’umore

Nel disturbo bipolare si alternano episodi maniacale a quelli depressivi.

Date al dolore la parola; il dolore che non parla,
sussurra al cuore oppresso e gli dice di spezzarsi
W. Shakespeare

 

Disturbi dell’umore: che cosa sono, come si curano

 

La depressione e il disturbo bipolare (o bipolarismo o depressione bipolare) sono classificati come disturbi affettivi perché caratterizzati da intensi cambiamenti del tono dell’umore, sono molto diffusi e possono colpire la persona a qualunque età.
Nel caso della depressione, la persona svaluta e disprezza se stessa; nel disturbo bipolare, si alternano autosvalutazione (episodio depressivo) all’idealizzazione di sé ed atteggiamenti di disprezzo verso gli altri (episodio maniacale). 
Tristezza, senso di vuoto, sentimenti di inferiorità, bassa autostima sono stati d’animo cronici della persona depressa. Il timore di perdere l’approvazione e l’affetto delle persone significative accrescono il senso di solitudine.
La richiesta di aiuto è rimandata nel tempo, con il rischio che la depressione diventi cronica e di conseguenza richieda tempi lunghi di terapia.
Il tentativo di ridurre questa tristezza profonda spesso porta all’abuso di alcol e all’uso di droghe che però non hanno l’effetto desiderato. Il suicidio rappresenta l’estremo tentativo di mettere fine alla profonda sofferenza.
Nel disturbo bipolare (bipolarismo o depressione bipolare) si alternano l’episodio maniacale a quello depressivo. Generalmente la persona non riconosce la sua patologia, ma considera i sintomi maniacali come espressione della sua “gioia di vivere”. Invece appare essere più consapevole del suo stato di sofferenza quando vive i sintomi tipici della depressione.

 

Sintomi principali della depressione

 

  • mal di testa, mal di schiena, dolori muscolari, palpitazioni, svenimenti;
  • disturbi del sonno e dell’appetito;
  • perdita del desiderio sessuale;
  • stanchezza, affaticamento, perdita di energia (anedonia);
  • irrequietezza (specie negli adolescenti e negli uomini);
  • rallentamento motorio e dei riflessi;
  • incapacità di concentrazione;
  • tendenza all’ autosvalutazione e sentimenti di colpa;
  • pensieri suicidiari.

 

Sintomi principali del disturbo bipolare

 

  • euforia eccessiva
  • irritabilità
  • sonno disturbato
  • difficoltà di concentrazione e di attenzione
  • agitazione psicomotoria
  • autostima eccessivamente alta
  • pensiero caotico o “fuga delle idee”
  • linguaggio accelerato
  • sessualità eccessivamente aumentata e spesso con comportamenti a rischio.

 

La cura dei disturbi dell’umore

 

Nella psicoterapia, la persona è accompagnata nel ricercare un collegamento tra la sofferenza attuale e gli eventi stressanti che l’hanno causata. La depressione richiede un percorso di lunga durata, ma i tempi possono variare in base all’andamento del percorso. Nello studio di psicologia a Torino, è possibile attivare la collaborazione con un medico psichiatra,  nel caso sia necessario un trattamento farmacologico.

 

I commenti sono chiusi.