Disturbi d’ansia

 

Alcuni sintomi ansiosi sono palpitazioni, disturbi del sonno, difficoltà a respirare

 

 

 

I disturbi d’ansia: sintomi e terapia

 

L’ansia è uno stato d’animo normale, utile e protettivo che si attiva di fronte a un pericolo reale e ci prepara alla reazione. Può diventare problematica quando condiziona in modo costante la quotidianità, le relazioni interpersonali e l’attività lavorativa. In questi casi si tratta di disturbi d’ansia: attacchi di panico, fobie, disturbo ossessivo compulsivo o DOC, disturbo post-traumatico da stress, disturbo d’ansia generalizzata o DAG.
Il DAG è un disturbo d’ansia che non è legato in particolare a uno stimolo o  a situazione specifiche: la persona è consapevole che la reazione è eccessiva, ma non riesce a controllarsi. Solitamente compare in infanzia e diventa cronica, tanto che la persona dice di soffrirne da sempre.
Nel bambino può manifestarsi
lansia da separazione (paura di essere abbandonato o di perdere la persona che si occupa di lui) che spesso è alla base della fobia scolareQuesto disturbo, frequente e diffuso, può causare difficoltà di relazione con i coetanei, disturbi dell’alimentazione e del sonno, affaticamento eccessivo.

 

Sintomi principali

 

  • difficoltà di respirazione o sensazione di soffocamento
  • aumento della tensione muscolare
  • palpitazione
  • aumento della sudorazione
  • eczemi, neurodermatiti
  • disfunzioni gastrointestinali
  • irregolarità nell’alimentazione
  • disturbi del sonno
  • riduzione dell’attenzione

 

Terapia dei disturbi d’ansia

 

La terapia aiuta la persona a riconoscere il ruolo adattivo che l’ansia aveva nel passato e dare significato alle emozioni legate alle situazioni ansiogene. Mentre impara a rinunciare gradualmente alle strategie di evitamento, la persona accetta che non è possibile tenere tutto sotto controllo perché ciò ha costi elevati per la qualità della vita.
L’utilizzo della tecnica
EMDR può rivelarsi molto efficace nella terapia  dei disturbi d’ansia. La psicodiagnosi (o valutazione psicologica) permette di capire quale può essere il tipo di disturbo d’ansia.

I commenti sono chiusi.